23 gennaio 2018

So tutto di te di Clare Mackintosh [Review Party]

Ciao a tutti, oggi nella sua data di uscita in tutte le librerie e gli store on line, siamo lieti, parlo al plurale perchè assieme a noi anche altri blog daremo il via ad uno strepitoso review party (i blog partecipanti sono tanti, andate a dare un'occhiata per avere una visione a 360° del libro), sarà proprio questo il primo di una lunga serie di party ai quali prenderà parte il blog, quindi rimanete sintonizzati!



 Quando la sera torni da lavoro. Quando, passo dopo passo, percorri la strada di sempre. È allora che diventi la sua preda.

E se un giorno come tanti, tornando a casa in metropolitana, vedessi la tua foto sul giornale? È quello che accade a Zoe Walker, mamma quarantenne e divorziata di due figli adolescenti. Quando riconosce se stessa nello scatto pubblicato nella sezione annunci personali della Free Press della sua città, Zoe avverte un brivido alla schiena. Cosa ci fa su quelle pagine l’immagine rubata e fuori fuoco del suo volto non più giovane, accompagnata da un misterioso, e inaccessibile, indirizzo web? Ma le brutte sorprese, per Zoe, sono appena cominciate. Qualche tempo dopo, infatti, sullo stesso giornale appare la foto di un’altra donna, corredata dalla solita scritta: quellachestaicercando.com. Pochi giorni e la stessa donna viene ritrovata morta alla periferia di Londra, strangolata da un killer senza nome. Adesso Zoe ne è certa: qualcosa di molto sinistro si nasconde dietro le foto e il sito web che le fa pubblicare. Per il suo compagno e per la polizia si tratta di coincidenze, opinabili somiglianze senza significato; ma mentre il conto delle vittime sale inesorabilmente, l’idea che quella di Zoe possa non essere soltanto paranoia si fa strada nella mente dell’agente Swift, impulsiva e abile detective in cerca di riscatto. Serrato, appassionante e carico di tensione, So tutto di te è stato per settimane in testa alle classifiche inglesi, confermando Claire Mackintosh come una delle voci più efficaci del thriller psicologico al femminile.


Zoe lavora in un'agenzia immobiliare, mamma di due adolescenti, Katie e Justine, dei quali se n'è dovuta quasi sempre occupare da sola dopo la separazione da Matt, ad aiutarla solo una vicina di casa, Melissa, che li accudiva quando erano piccoli e che ha dato a Justine una seconda opportunità di lavoro dopo che quest'ultimo era stato sorpreso a rubare inserendolo in un bar facente parte della sua catena, insomma una donna con tutte le qualità che una buona amica dovrebbe avere.

Dopo tempo un nuovo uomo appare nella vita di Zoe, Simon che la ama in quel modo in cui lei non avrebbe  mai pensato fosse possibile, eppure i ragazzi non riescono ad avvicinarsi a lui, continuano a vederlo come un estraneo, senza tener conto quanto lui riesca a rendere felice la propria mamma.

Kelly, un'agente della polizia che, dopo quattro anni passati nell'unità aggressioni sessuali della Polizia dei Trasporti, diventa agente per il gruppo antiborseggiatori, uno strano declassamento professionale il suo, visto l'eccellente lavoro che svolge e che ha sempre svolto.

Donna single, la cui vita è scandita da ricerche e interrogatori, routine interrotta di rado dalla visita alla sorella gemella Lexie e al suo nipotino al quale è legatissima.

Due donne quindi, due splendide e forti donne, che faranno la loro conoscenza in uno strano modo...

La Gazzette, l'amica che un giorno di Novembre accompagna il viaggio in metro di Zoe verso l'agenzia per la quale lavoro, sfoglia le pagine quasi meccanicamente, fin quando una strana foto non cattura la propria attenzione, sul giornale è ritratto un busto femminile, di cui non si vede il volto, un busto familiare, sembra quasi lei, legge di cosa si tratta, solo un sito www.findtheone.com, che riporta una pagina bianca ed una barra all'interno della quale inserire una password, ed un numero di telefono che purtroppo però risulta essere inesistente.

Zoe giunge a casa ed informa la famiglia del suo sospetto, continua a guardare la foto senza volto e riconoscersi nella stessa, ma nè i figli nè il compagno sembrano avere lo stesso suo pensiero e, dopo essersene convinta va a letto e il giorno successivo riprende la solita routine, fin quando giorni dopo una notizia le sconvolge la giornata, una ragazza, una venticinquenne, trovata morta nel parco... ma non è solo la notizia ad averla sconvolta, riconosce in TV il crocefisso che la vittima porta al collo, lo stesso che portava la donna ritratta in un altro numero de La Gazzette. Si sente impazzire, non sa cosa fare, razionalmente riesce solo a comporre il numero di un'agente di Polizia, Kelly la quale cerca di tranquillizzarla ma capisce subito che il caso non è dei più  semplici, anche perchè un'anziana donna dopo aver subito un furto sente che qualcuno si è introdotto in casa sua rubandole parte della biancheria intima...

La storia si infittisce quando, grazie al reinserimento di Kelly nella squadra che si occupa del caso, è lei stessa a scoprire la password che permette di entrare nel sito, ed ancora di più quando sul sito non trovano altro che le descrizioni fisionomiche e  gli spostamenti illustrati nei minimi dettagli di tantissime donne, non un semplice sito di incontri, non un sito truffa, uno schedario nel quale ogni utente può scegliere una o più "vittime" verso le quali incanalare le più recondite fantasie ma anche quelle che si arriva a conoscere così bene da riuscire a superare lo scoglio della timidezza che da sempre impedisce di instaurare un rapporto con l'altro sesso, una sola costante, alle donne presenti nel database accade qualcosa... cosa accadrà a Zoe? Chi è realmente il ragazzo che esce con la figlia? perchè Simon è stato licenziato e non le ha detto nulla, ma soprattutto perchè ha un quaderno nel mobiletto in soffitta con un sacco di nomi di donne e tanti modus operandi per portare a termine un delitto?

Un thriller psicologico al femminile così ben fatto da non far trapelare nulla fin quando non si arriva all'epilogo, eh già perchè pur leggendo il 90 % dello stesso il lettore non riuscirà a comprendere che piega prende la storia. La Mackintosh è riuscita, a mio modesto parere, a creare qualcosa di mostruoso, regalandoci un libro che fa sussultare... ha creato dinamiche, ambientazioni, personaggi, così enigmatici che inizierete a sospettare di tutti, anche delle persone che pensate di conoscere, ed a modificare le vostre abitudini. Un libro che è tutto un dire....


4 commenti:

  1. Ciao! Ho partecipato anch'io al review party di questo romanzo e dire che l'ho amato moltissimo è dire davvero poco! Da oggi sono tua lettrice fissa ;)
    Passa da me se ti va!
    N.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, con molto piacere, in questa settimana spero di riuscire a leggere tutte le recensioni del romanzo, è stato un crescendo di suspense!

      Elimina
  2. Ciao! Ho letto la tua recensione, bella, e vedo che anche tu al finale non avevi ancora percepito nulla...
    Buon proseguimento
    Floriana - La biblioteca del libraio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Floriana, un finale che non avrei immaginato affatto, e poi? il finale del finale??? da brividi.....

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...