Chi Sono

La sfida

2015 Reading Challenge

2015 Reading Challenge
Virgilia has read 0 books toward a goal of 60 books.
hide
Powered by Blogger.

Post più popolari

Chi Mi Segue

13 gennaio 2016
Bastardo dentro
di Angela Civera

Risultati immagini per bastardo dentro leone editore

UN INCORREGGIBILE EGOISTA
UN DONNAIOLO IMPENITENTE
LA CRONACADI UNA PASSIONE MORBOSA

S’abbandona fra le mie braccia, che l’afferrano vogliose. Si sposta in avanti contro di me. Cerco di dominare la situazione. In un moto di rivolta, tento d’allontanare il suo corpo smanioso, cerco di tenerlo a distanza. Ma Giordana mi fissa con occhi ridotti a fessure, aggancia il mio sguardo, inchioda i fianchi ai miei, le sue mani mi scivolano lungo la schiena, insaziabili, frenetiche.

Una grigia domenica d’autunno, a Milano. Michele, un rampante pubblicitario di sessant’anni, sembra avere tutto dalla vita: denaro, successo, donne. Eppure, ha diversi conti in sospeso. Con l’anziano padre Carlo, di cui si occupa una badante perché Michele è troppo preso dal suo ego; e con le donne, che usa per puro piacere, fisico e intellettuale. Finché, mentre è costretto a rinunciare ai suoi vizi per accudire Carlo, incontra Giordana, una giovane studentessa che comincia a desiderare ardentemente.

Angela Civera nata in provincia di Varese, scrittrice e insegnante, esordisce come scrittrice per l’infanzia affrontando tematiche forti e di grande attualità e ha al suo attivo un’assidua e stretta collaborazione con testate aventi finalità civili e sociali. Oltre ai libri per ragazzi, Angela Civera ha pubblicato una raccolta di poesie e quattro romanzi prima di Bastardo dentro, la sua opera d’esordio con Leone Editore.

Risultati immagini per ebreo leone editoreEbreo
di D.O. Dodd
EDIZIONE ECONOMICA

Hanno detto di questo libro: Profondo, riflessivo e originale
Il Fatto Quotidiano

Uno degli attacchi più potenti che mi sia capitato di leggere negli ultimi tempi. La prima scena è indimenticabile. E il resto del libro è all’altezza. Una scoperta. Libro bellissimo, coinvolgente, avvincente con una grande potenza narrativa. Quando arrivi alla fine sei solo ansioso, sì proprio ansioso, di sapere come va a finire il tutto. Un breve romanzo da leggere tutto d’un fiato, decisamente fuori dall’ordinario, enigmatico che lascia molte domande aperte. La storia è scioccante, quasi terrificante per la sua crudità e spietatezza, ma sa essere allo stesso tempo incredibilmente tenera... 
IBS

«Si fece largo tra i corpi che lo schiacciavano con il loro peso sgradevole, sempre trattenendo il respiro, e allo stesso tempo si sforzò di raggiungere un punto più alto con la mano sinistra, facendo scorrere le dita sulla superficie fredda di ciascun cadavere, con tutte le proprie forze.» 

Svegliarsi in una fossa comune, ritrovarsi in un campo di concentramento e uccidere per fuggire: è la vita reale o solo il più terribile degli incubi? L’uomo non lo sa, ma per sopravvivere dovrà farsi carnefice da vittima, aguzzino da perseguitato, Caino da Abele. In un equilibrio instabile tra Bene e Male ogni uomo deve scegliere, anche quando le alternative sono entrambe criminali. Un romanzo duro, secco e agghiacciante, ambientato in un luogo fuori dal tempo e dallo spazio, ma che rimanda inequivocabilmente a ciò che di più antico e terribile la storia ci ha tramandato: un essere umano che uccide suo fratello. Una parabola nera che ancora oggi affonda le sue sinistre radici nella realtà.

Risultati immagini per ebreo leone editoreLa collana di liquirizia
di Ione Vernazza

EGOISTE E SUPERFICIALI
INVIDIOSE E MANIPOLATRICI
UN’ANALISI SPIETATA
DELL’UNIVERSO FEMMINILE

«Se tu pensi di potermi prendere in giro, giuro, ti ammazzo con le mie mani.» Sbalordita, mi fermo. Il silenzio è totale, poi si ode il fruscio delle foglie, il rumore di ramoscelli spezzati... sembra sia in corso una lotta, non so che cosa fare... di nuovo silenzio, poi, rasente la siepe... rumori. La Merkeliana geme, sembra che soffochi, il Meridionale ansima. Fra le foglie, più rade alla base della fitta siepe, intravedo le gambe di due 
sagome in movimento.

Elena, dopo una cattiva esperienza con una donna che credeva sua amica, ripercorre la sua vita di relazioni con il sesso femminile. Ne esce un quadro estremamente negativo, in cui le donne risultano egoiste, egocentriche, aggressive e possessive verso gli uomini, quasi vittime di queste megere. L’esortazione della protagonista, rivolta a se stessa e alle colleghe donne, è quella di sfrondare gli schemi condizionanti, perle di una collana troppo scura, pesante sul collo.

Ione Vernazza è nata a Parma, si è laureata in lettere presso l’Università degli studi di Milano e ora risiede a Varese. Dopo essere stata insegnante per molti anni, si è dedicata al volontariato e ai suoi mille interessi. La collana di liquirizia è il suo esordio con Leone Editore.

La strada verso casa
di Dilly Court

Risultati immagini per la strada verso casa leone editore

GLI INTRIGHI DI DOWNTON ABBEY LE ATMOSFERE DI ORGOGLIO E PREGIUDIZIO UN’AVVENTURA DA LEGGERE COL FIATO SOSPESO

Impossibile staccarsi da questo libro... una lettura fantastica, un ottovolante di emozioni...Ho amato immensamente ogni singola pagina...
Amazon

La piccola Lucy Pocket – orfana di padre e abbandonata dalla madre – vive di espedienti insieme alla nonna materna Eva nei bassifondi dell’East End londinese. La sorte a cui la bambina sembra destinata cambia all’improvviso quando il nonno paterno, Sir William Marriot, pentito per aver allontanato il figlio, ottiene da una riluttante Eva la custodia della nipote. Sotto la sua tutela la ragazzina diventa così una giovane e ricca lady, ma nella mente di Lucy rimane inestinguibile il desiderio di ricongiungersi con la nonna amata. Alla morte di Sir Marriot, però, il crudele Linus Daubenay, cugino del padre di Lucy, rivendicherà il lascito e cercherà con ogni mezzo di fermare Lucy nel suo lungo viaggio verso la felicità.

Dilly Court è cresciuta a Londra e ha iniziato a lavorare nel mondo della televisione, ideando spot pubblicitari. È sposata, ha due figli e quattro nipoti, e nella sua carriera ha scritto finora diciotto romanzi. Le sue storie vedono come protagoniste giovani donne coraggiose e sono spesso ambientate nella Londra del xix secolo.

Lo spirito del male
di Roberto Blandino

TRA I MONUMENTI E LE VISCERE DI 
TORINO SI PREPARA LA BATTAGLIA 
FINALE PER IL DOMINIO SULL’UMANITÀ

Flauros lo aveva già raggiunto. Era alle sue spalle e con la mano destra gli stava afferrando il collo mentre lo baciava sulla guancia. La mano sinistra reggeva il suo cuore, strappato attraverso lo squarcio che gli aveva aperto nella schiena. Chiudergli la gola era servito a non permettergli di urlare mentre lo uccideva. Flauros adorava chi moriva per lei, ma non apprezzava il rumore e il fracasso. Preferiva chi moriva in silenzio, con devozione. 

Un feroce assassino chiamato il Demiurgo rapisce e tortura a morte i vertici dei servizi segreti italiani e lancia il suo ultimatum: vuole il potere delle Grotte Alchemiche di Torino, i tre leggendari portali che custodirebbero i più sconvolgenti segreti dell’Universo. 
Alessandro De Angelis, colonnello dell’Aisi, aiutato da due agenti della Cia e da suo cognato Gabriel Delacroix, appartenente al Servizio d’Informazione del Vaticano, raccoglierà la sfida. Dai magici punti focali di Torino comincerà così una spericolata caccia al misterioso criminale, tra riti arcani, esseri mitologici e scontri con entità demoniache.


Roberto Blandino nasce a Torino il 4 marzo 1972. Figlio di un ingegnere civile e di un’astrologa professionista, coltiva fin da ragazzo il piacere per la scrittura e per gli studi esoterici. Dopo varie esperienze letterarie con case editrici minori, ha deciso di dedicarsi al suo amore per la scrittura autopubblicando una serie di opere, tra cui quattro romanzi, un saggio astrologico e uno parzialmente autobiografico, piazzandosi in breve tempo ai vertici delle classifiche di vendita di Amazon. Vive e lavora a Biella.

Rosaspina
di Jane Yolen
EDIZIONE ECONOMICA

Hanno detto di questo libro:

Una giovane donna promette alla nonna morente di scoprire la verità sulla propria famiglia. È il misterioso inizio di questa cupa versione moderna della Bella addormentata. Nel romanzo della Yolen, la parete di spine diventa un carcere di filo spinato, mentre la principessa addormentata è al tempo stesso vittima ed eroina... 
Library Journal

Quello che più colpisce è proprio il tocco leggero con cui l’autrice è stata capace di trasformare, senza retorica o facili pietismi, un vile persecutore in una strega malvagia e un carcere di filo spinato in un’incantata parete di spine. 
Il Sole 24 Ore 

Un romanzo per ragazzi, perfetto per lettori di ogni età, che ha il pregio di usare la metafora come strada della conoscenza.
Panorama

A volte le fiabe sono l’unico modo per raccontare l’orrore senza limiti. Sin da bambina Rebecca si lasciava cullare dalle storie della nonna, dalle avventure di Rosaspina. Ma le ultime parole dell’anziana in punto di morte, Rosaspina sono io! la spingeranno a indagare sul passato di Nana, conducendola in un viaggio attraverso l’abisso della barbarie nazista, che avrà come ultimo approdo la speranza e la redenzione. Una riscrittura moderna della Bella addormentata nel bosco ambientata nelle foreste della Germania durante la Seconda guerra mondiale: inserito dall’American Library Association nella lista dei “100 Best Books for Teens”. Sulla scia di La vita è bella, del premio Oscar Roberto Benigni, un capolavoro di grazia e profondità, finalmente in traduzione italiana.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Selene Legge

Cosa Ne Penso

uppix

Categories

Archivio

Persone Che Seguo

Banner

Image hosted by uppix.net

Gemellaggio

tinypic